Laura Aprati

Una vita in viaggio.

Il mio diario

Bestiario

Stazione Termini ore 17 di venerdì 11 marzo. Il treno per Napoli parte in ritardo di 25 minuti…quasi la normalità per tutti i viaggiatori che scendono verso il sud. Salendo sul treno si scopre l’arcano il ritardo è dovuto al fatto che il treno proveniente da Bologna e diretto a Napoli ha il locomotore rotto e quindi i suoi passeggeri vengono trasbordati sull’Eurostar 9519 alla ricerca di un posto e qui inizia un’altra odissea perchè questo non è un treno sostitutivo e quindi i posti non corrispondono. Agitazioni, scontri verbali e poi tra i passeggeri si stabilisce una solidarietà goliardica che aiuta a superare anche l’ennesimo stop a Cassino ” ma di soli 5 minuti”, avverte il capotreno! Uno dei passeggeri, napoletano verace, dice “in fin dei conti se penso che vivo in questo Paese sono già contento che non mi sono venuti a picchiare a casa”,la signora che gli siede affianco chiosa “E nel caso sarebbe colpa sua che non ha chiuso bene la porta”. E con buona pace di tutti si arriva a Napoli con 50 minuti di ritardo e il biglietto non sarà rimborsato perchè adesso Trenitalia rimborsa solo dopo un’ora di ritardo ( un escamotage per evitare troppe richieste!). Viaggiare da Roma in giù è ancora un terno al lotto, con carrozze Eurostar (soprattutto quelle verso la Calabria) che hanno oltre vent’anni e sulle quali paghi la stessa tariffa di un Roma Bologna con tutti i confort). Questo paese è diviso in due perchè conviene che lo sia e le grandi aziende che parlano di innovazione, di sviluppo lo tengono ancora arretrato. Arrivati a Napoli inizia il problema spostamento in città, sempre ingolfata dal traffico ed è così che viene fuori un’altra battuta : “A Napoli la corsia preferenziale è per chi la preferisce e non semplicemente per bus e taxi!”.Forse è la capacità di sorridere di tutto che permette di resistere in un questa nostra Italia. L’ultima battuta : “magari la volta prossima stiamo attenti a chi votiamo”.

  • Chi sono


    Nata in un a terra “forte e gentile” come tutti gli abruzzesi sono tenace e paziente. Sono curiosa e ho voglia di capire perché le cose succedono.
    La conoscenza, la passione per il viaggio mi hanno portata in giro per il mondo ma anche a visitare l’Italia più volte. Amo l’arte e so che la cultura può muovere il mondo.
    Ascolto sempre e credo che la parola sia un’arma da usare con attenzione ed etica.

  • In compagnia

    rovereto rimaandI Peshmerga IMG_3527 IMG_3516 IMG_3510 IMG_3508 DSCN8265 DSCN8262 DSCN8243
  • In viaggio

    29 38 intervistapeshmerga 2 4_0 7 14 18 KF2-2206 KF2-2206
  • A tavola

    fichi IMG-20150413-WA0001 IMG-20150413-WA0010 lipari1 2 3 4 5 7 8
  • Ultime immagini inserite

    pizzadello scarto lipari1 IMG-20150413-WA0010 IMG-20150413-WA0001 fichi Falafel-mahshi bakhtiari-kebab rovereto rimaandI Peshmerga
  • -->